Annunciate le date del tour italiano di Robert McDuffie!

MILANO – Martedì 26 novembre 2019 a Milano, presso l’Auditorium della Fondazione Cariplo (Largo Gustav Mahler), alle ore 21, si terrà la prima data italiana de “Le Quattro Stagioni Americane”, il famoso concerto per violino e orchestra d’archi realizzato dal compositore Philip Glass appositamente per il violino di Robert McDuffie e nel quale il sintetizzatore prende il posto del clavicembalo. Il concerto vedrà protagonista proprio il rinomato violinista, affiancato dall’ensemble strumentale La Verdi Barocca, diretta dal maestro Ruben Jais.

Partita per la prima volta da Toronto, in Canada, nel 2012, la tournée arriva finalmente in Italia e toccherà numerose città dello Stivale. Dopo Milano il tour proseguirà infatti a Lecco il 27/11, a Campobasso il 28/11, a Pescara il 29/11, a Teramo il 30/11, e L’Aquila il 1/12, e si chiuderà a Roma il 3/12.

La tournée è promossa dal CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica (IMC – ONG internazionale in partnership ufficiale con l’UNESCO) in collaborazione con il Rome Chamber Festival, unico festival di musica da camera della Capitale fondato da McDuffie stesso. La data di Milano è organizzata dalla Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi – laVerdi.

Robert McDuffie, candidato più volte al Grammy Award, si è esibito come solista con le più prestigiose orchestre sinfoniche del mondo e ha collaborato con vari artisti, tra cui Greg Allman, Chuck Leavell, storico tastierista e direttore artistico dei Rolling Stones, e l’attrice e drammaturga Anna Deavere Smith. Oltre a essere il fondatore del Rome Chamber Music Festival, nella sua città natale di Macon in Georgia, McDuffie ha dato vita al Robert McDuffie Center for Strings, un centro musicale all’avanguardia, presso la Mercer University. Suona un violino Guarneri del Gesù del 1735, conosciuto come il “Ladenburg”. Attualmente vive a New York City.

L’Ensemble Strumentale La Verdi Barocca è nata nel 2008 dalla volontà del suo direttore Ruben Jais di costituire un gruppo di musicisti specializzati nella prassi esecutiva del periodo barocco per esplorarne i capolavori e portarne alla luce rarità dimenticate. Di anno in anno, insieme all’Ensemble Vocale diretto da Gianluca Capuano, l’Ensemble Strumentale ha potuto arricchire il proprio repertorio, che comprende composizioni del primo barocco (tra cui Selva morale e spirituale, Vespro della Beata Vergine di Monteverdi) estendendosi sino ad opere del classicismo settecentesco.

Ruben Jais, nato a Milano, è Direttore Residente e Responsabile delle Attività Artistiche della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi. Il suo repertorio spazia dai grandi capolavori della musica barocca a quelli della musica classica, nonché alla riscoperta di brani meno conosciuti di compositori dal XVI al XIX secolo.

Il programma delle serate prevede l’esecuzione di:
Antonio Vivaldi
Concerto n. 1 in Mi Maggiore op. 8 RV 269 (La primavera)
Allegro, Largo e pianissimo sempre, Allegro

Concerto n. 2 in Sol minore op. 8 RV 315 (L’estate)
Allegro ma non molto, Adagio, Presto

Concerto n. 3 in Fa Maggiore op. 8 RV 293 (L’autunno)
Allegro, Adagio, Presto

Concerto n. 4 in Fa minore op. 8 RV 297 (L’inverno)
Allegro non molto, Largo, Allegro

Philip Glass
Violin concerto n. 2 The American Four Seasons
Prologue, Mouvement I, Song n. 1, Mouvement II, Song n. 2, Mouvement III

“Nel 2019 – dichiara l’artista Robert McDuffie – festeggiamo i 10 anni di questo meraviglioso Concerto che Philip Glass ha scritto per me. Con La Verdi barocca ci prenderemo molte soddisfazioni e raddoppieremo la vitalità delle quattro stagioni, regalando al pubblico molte emozioni. Grazie al genio di Vivaldi e di Glass faremo commuovere e faremo ballare il pubblico, è una promessa!”.

“Siamo davvero orgogliosi – aggiunge Lucio Fumo, presidente del CIDIM – di presentare finalmente in Italia questo capolavoro che ha già ottenuto un grande successo di critica e di pubblico all’estero. La tournée toccherà diverse parti del nostro Paese, dal nord al centro al sud, proprio perché vogliamo dare al maggior numero possibile di persone l’occasione di assistere a questo spettacolo che sarà indimenticabile”.

Altri post

A VILLA LAETITIA UNA GRANDE FESTA PER IL XX ANNIVERSARIO DEL ROME CHAMBER MUSIC FESTIVAL

09/06/2023

Serata scintillante e ricca di musica e ospiti  a Villa Laetitia, dove l’ icona della moda Anna Fendi ha accolto il violinista pluripremiato Robert McDuffie. Il Maestro è ormai un…

Il fondatore del Rcmf Robert McDuffie premiato IN CAMPIDOGLIO con una medaglia d’oro

09/06/2023

Per il meraviglioso traguardo dei 20 anni del Rome Chamber Music Festival, il fondatore Robert McDuffie  è stato premiato con la medaglia celebrativa del Natale di Roma dalla Presidente dell’…

MERAVIGLIOSO EVENTO AL MUSEO EBRAICO CON IL ROME CHAMBER MUSIC FESTIVAL

09/06/2023

Il 17 maggio nella preziosa cornice del Museo Ebraico in Via Catalana a Roma si è tenuto il primo dei grandi eventi per celebrare il XX anniversario del Rome Chamber…

Programma. Edizione 2023

13/04/2023

Lunedì, 12 Giugno Rome   Wolfgang Amadè Mozart (1756–1791) Quintetto per clarinetto e archi in La maggiore, K. 581 Allegro Larghetto Menuetto Allegretto con variazioni Yoonah Kim, clarinetto Luna Choi,…

Siamo giunti alla nostra ventesima edizione

14/03/2023

Classico, unico, giovane. Il Rome Chamber Music Festival torna dal 12 al 15 giugno 2023 per festeggiare la sua ventesima edizione. Un programma ricco di capolavori senza tempo nel prestigioso…

Join us on February 16th to Celebrate Our 20th Anniversary at Carnegie Hall

14/12/2022

The RCMF will celebrate its 20th anniversary with a concert featuring the festival’s founder and artistic director, Robert McDuffie, performing the Brahms’ Violin Concerto with the Czech National Symphony Orchestra…

MENU