Ivano Zanenghi

Liuto

Nato e cresciuto musicalmente a Venezia, si è in seguito perfezionato con Hopkinson Smith. Ha suonato nelle più prestigiose sale concertistiche, tra cui Royal Albert Hall e Barbican Centre Londra, Lincoln Center e Carnegie Hall New York City, W. Disney City Hall Los Angeles, Kyoi Hall Tokyo, Tonhalle Zurigo, Konzerthaus e Philharmonie Berlino, Concertgebouw Amsterdam, Musikverein e Konzerthaus Vienna, Théatre des Champs-Elysées Parigi, Teatro La Fenice Venezia, Teatro alla Scala Milano.

Negli anni ha collaborato con Claudio Scimone, Sir John Eliot Gardiner, Sir Simon Rattle, René Clemencic, Alan Curtis, Andrea Marcon, John Fisher e solisti quali Katia e Marielle Labèque, Viktoria Mullova, Robert Mc Duffy, Mario Brunello, Giuliano Carmignola, Sergio Azzolini, Giovanni Guglielmo, Stefano Montanari, con grandi cantanti quali Joyce Di Donato, Simone Kermes, Cecilia Bartoli, Angelika Kirchschlager, Anna Netrebko, Magdalena Kozena, Sara Mingardo, Rockwell Blake, Andreas Scholl, Philippe Jaroussky, Max Emanuel Cencic.

Ha fondato l’ ensemble “Opera Stravagante” che ha avuto la sua prima esibizione ufficiale sotto la guida di Sir John Eliot Gardiner in occasione del concerto nella Basilica di San Marco nel quarantennale del Monteverdi Choir, con “I vespri della Beata Vergine” di Claudio Monteverdi.

E membro fondatore della Venice Baroque Orchestra. Ha effetuato registrazioni discografiche per Archiv (Deutsche Grammophon), Arts, ORF e Sony Classical. E docente e colonna del progetto giovanile europeo Junges Musikpodium Dresda-Venezia da 2005.